lunedì 3 febbraio 2014

Il mondo dei blog

Era da tempo che avevo nelle bozze questo post e poiché anche Misato mi aveva chiesto di parlarne, ho impiegato parecchio a definirlo nella sua completezza.

Parlarne? Di cosa? Ora vi spiego ;)
 
Ho svolto un corso di editoria e per un paio di lezioni si è parlato anche di blog, e per me che sono nuova su questi schermi è stato stimolante.
Il docente ha detto una cosa sin da subito: "Chiunque apra un blog, lo fa per il suo ego smisurato e scrive per essere seguito. Quando trasforma l'ego in qualcosa da dare, allora diventa blogger. E questo può accadere solo quando c'è un effettivo riscontro con i lettori."


Mi piace pensare che si possa scrivere liberamente sul proprio blog. Io ho cominciato piena di insicurezze, che ancora adesso combatto, e ho trovato il coraggio di mostrare la mia faccia per riuscire a fare ciò che davvero volevo. E' ancora presto per dire che il mio sia un blog definito, ma almeno ho mosso i primi passi.
Sono stata spinta dalle mie amiche e da un nuovo cellulare con fotocamera (che ha sostituito il mio buon vecchio Nokia dopo 10 anni di onorato servizio), ma tutto è cominciato da una presa di posizione, dalla volontà di significare qualcosa per qualcuno. E in qualche modo, credo che scrivere significhi colloquiare con la solitudine.

L'esperienza mi aiuterà col tempo, se utilizzata con criterio.
Prima di pubblicare qualcosa verifico eventuali credits, perché lo trovo corretto e mi fa anche piacere, in quanto avverto l'dea di comunità. Trovo indegno copiare, sarebbe lo svuotamento di senso di un blog. Cerco di dire la mia su cose che ho effettivamente provato.
Soprattutto, cerco la professionalità in ciò che amo, senza atti di comando: perché si può essere seri verso le cose, ma manifestarlo con un atteggiamento spensierato, molto spesso conferito dalla trasparenza.
I miei pensieri scritti sono tutti calibrati da una ricerca, seppure giocosa. Questo, per come sono io, è il giusto approccio alle cose.
Inoltre il docente affermava che un buon modo per restare impressi nella memoria del lettore è trovare una tematica che ci caratterizzi e in qualche modo ci identifichi. Dare una specifica nomenclatura al blog indirizza in questo senso. Ci sono molti blog che hanno la parola make up, quindi sono di facile individuazione. Personalmente non volevo circoscrivermi in definizioni così nette, difatti Foffyland resta comunque più vago.
Anche la grafica è importante, semplice e diretta, con facile accesso ai contenuti.
Resta il fatto che io non so come cambiarla!XD Peccato avere idee e non sapere come realizzarle :-(

Nel corso il docente ha anche parlato dell'invio gratuito dei prodotti, affermando che risulta essere una strategia nata in seguito alla potenzialità dei social network, notando che chi non lo faceva restava indietro e sconosciuto a una buona fetta di possibili acquirenti. Perché sfruttando il connubio blogger/social network, si crea un rapporto diretto col lettore/acquirente e si riesce a capire anche dove si sbaglia nel prodotto e cosa il consumatore cerca.
Quindi, tutto sta all'onestà della persona che li riceve. Anche se, da quello che ho visto, non tutte le aziende inviano con criterio, anzi, alle volte il blog non lo guardano neppure.
Avete mai letto una recensione di imbuti usa e getta per far fare i bisogni in strada anche a noi donne? Io sì. E dubito mi riprenderò da quest'esperienza.
Nonostante ciò il docente ha confermato che nulla potrà far ritornare indietro, ormai questa strategia è una forma di sopravvivenza per le aziende.
Questo perché un semplice ritaglio in un angolo di giornale costa svariate migliaia di euro, figuriamoci una pubblicità in TV. E nel bene o nel male, le recensioni sui blog fanno parlare del prodotto, rendono visibile il marchio, ne diffondono il nome.

Ho pensato di condividere queste informazioni soprattutto per chi è agli inizi, e non sa bene come muoversi.
In più mi sento di fare un'aggiunta. Crescere come blog non è facile, ma le possibilità esistono.
Non mi riferisco ai numeri, ma alla qualità dei contenuti. Per questo anche se si è agli inizi, non ci vuole molto a capire che lo spam non fa bene al proprio blog.
Lo spam fa credere che il blog sia privo di contenuti significativi, non conferisce la giusta fiducia che si può avere dietro uno schermo, fa calare l'interesse  per la lettura. E infastidisce.
Io non sono drastica, nel senso che posso capire il disorientamento dei piccoli blog, in quanto ne faccio parte, ma ritengo ci siano modi più sottili, linguaggi più modulati, e scelte più duttili per carpire l'interesse.

Non si può pretendere di essere letti se non si legge. A me piace scoprire nuovi blog, ma voglio imparare a conoscerli e a riconoscere la loro scrittura. In questo modo un mio eventuale commento può risultare più mirato, e condurre uno spontaneo scambio di letture.
La mia non è rabbia, quello che provo è dispiacere. Perché non è bello creare un blog e avere degli iscritti che esistono, ma in realtà non ci sono. E' triste sapere che alle volte si apre un blog solo per ricevere prodotti gratis, ed è triste sapere che le aziende li inviano proprio a questi blog.
Ma anche queste sono scelte.

Io sono un piccolo blog, in un angolo remoto della rete, che cerca di continuo la propria dimensione attraverso le regole del gioco.
E voi?

86 commenti:

  1. Io ho aperto il blog oramai da tre anni, ho capito che per il mio modo di tenerlo e per i miei contenuti non avrò mai grossi numeri di lettori, però sono abbastanza soddisfatta così, mi piace avere un gruppo di amiche che mi legge e scambia parere con me.
    Le collaborazioni, non so dirti molto su questo, non sono stata mai contattata, e le uniche due volte in cui ho contattato un'azienda ho avuto come risposta silenzio totale, però capisco che siano un veicolo pubblicitario importante oramai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace moltissimo la possibilità comunicativa del blog, è davvero un veicolo interessante :)
      Meglio pochi ma buoni lettori, secondo me è più gratificante ;)

      Elimina
  2. Ti seguo da poco e trovo che tu sia una blogger molto dotata perché hai degli argomenti validi ed uno stile di scrittura molto preciso. Quando un anno fa ho aperto il blog ho praticato sub4sub perché credevo fosse "normale" farlo. Inutile dire che mi sono pentita molto e soprattutto da quell'esperienza non ho tratto alcun vantaggio in termini di scambio, confronto e contenuti. Spero che saranno in molte a leggere il tuo post, così da evitare questi errori ^_^

    Riguardo le collaborazioni, se fossi un'azienda starei attenta alle blogger a cui mi affido perché molte volte tramite una scelta sbagliata si perde in credibilità e si ottiene l'inverso del risultato sperato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio cara, davvero ^_^
      Credo la tua presa di coscienza sia importantissima. Secondo me chi si trova all'inizio in questo mondo si sente un po' smarrito, e tende a seguire la massa, ma la tua presa di posizione è certamente un passo avanti verso il miglioramento :)

      Anche io come azienda ragionerei così, ma da quello che ho capito anche tramite il corso, le aziende guardano i numeri, non la qualita :-(

      Elimina
  3. Ciao Foffy!
    Intanto ti faccio i miei complimenti per il post, perchè hai scritto tante cose giuste, ma soprattutto lo hai scritto senza presunzione, hai voluto soltanto esprimere quello che pensavi senza voler giudicare nessuno. L'umiltà è un pregio che nel mondo del blogging vedo scemare di giorno in giorno.
    Ho un blog da due anni e passa, devo ammetterti che io nonostante siano passati tanti mesi e quasi 300 post sono ancora molto insicura, sto lavorando ogni giorno per migliorarmi.
    Io ad esempio (sbaglio lo so) leggo tantissimi post, ma alcune volte non commento perchè non trovo nulla da dire: mi sto ripromettendo di fare il giro dei blog che preferisco almeno una volta ogni due giorni e di commentare anche solo complimentandomi con la blogger, perchè anche quello è gratificante.
    Posso dirti che per il mio modestissimo parere, anche se il tuo blog è nato da poco, è migliore di tanti altri che sono sul web da mesi e mesi ^_^
    In bocca al lupo, è veramente un piacere leggerti!

    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ciulla (adoro sempre pronunciare questo nome :3)
      Sono molto serena quando scrivo e il fatto che venga trasmesso mi aiuta in questo senso. :)
      Volersi migliorare è una bella forma di volontà, l'importante è non strafare, il perfezionismo non fa bene alla salute. Per l'insicurezza ci vuole tempo e trovo che la scittura sia molto terapeutica ^_^
      Non credo sia facile commentare tutti i post, sia per il tempo, sia perché alcuni sono simili tra loro per contenuti. Forse proprio lo stile di scrittura e il suo riconoscimento ci consente di donare un po' del nostro tempo.
      Il tuo modestissimo parere è significativo per me, e ti ringrazio per la fiducia che mi hai dato con le tue parole :)

      Crepi! :D

      Elimina
  4. Grandissima tesorina *.* Mi trovo d'accordo su tutto, sia per quanto riguarda lo spam, sia per il discorso lettori-fantasma, che per le collaborazioni (ho capito a che oggetto alludi a proposito, io non riuscivo a credere ai miei occhi quando lessi quelle recensioni o.o"""). Concordo con MissHaul, se fossi un'azienda selezionerei con molta cura le blogger a cui mandare gli omaggi. Soprattutto perchè davvero triste aprire un blog solo per quelli... Io sinceramente preferisco l'interazione con chi mi legge e spero sempre di divertire/essere utile!
    A me il nome del tuo blog piace moltissimo comunque, proprio perchè è così diverso *.* Pensa che io fino all'altro pensavo a quanto fosse scontato il nome del mio (che comunque non cambierei perchè gli sono affezionata).
    (Per la grafica se vuoi posso provare ad aiutarti, posso segnalarti i tutorial che ho seguito io per sistemare la mia, magari ti possono essere d'aiuto!)
    Bacino Foffyna mia :****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ariel! :D
      Quella recensione è stata un trauma per me XD
      Divertirsi dovrebbe far parte dei comandamenti del vivere bene secondo me :)
      Diciamo che il lato negativo di una nomenclatura definita, è la confusione che si crea per via delle similitudini, però lo stile di scrittura aiuta tantissimo per il discernimento ;)
      Se mi aiuti con la grafica io ti sposo (e fu così che Ariel fuggì via nel mare XD). I tutorial sarebbero graditi ;)
      Un bacio :*

      Elimina
    2. Ahahah xD Ti aiuto più che volentieri tesorina! Fammi avere la tua mail così ti scrivo lì, se ti va bene :D Sarà un onore darti una mano :*

      Elimina
    3. Grazie! ^^
      L'ho inserita di lato da poco, e sappi che l'ho fatto proprio pensando a te (nemica del faccialibro :-P)

      Elimina
    4. Ahahahahahah xD Perfetto, ti mando mail :*****

      Elimina
  5. Sono d'accordo anch'io con quello che hai scritto ed ho apprezzato le modalità pacate, ma chiare con cui l'hai fatto. Io però dissento in parte dalla frase detta dal tuo professore circa il fatto che chi apre un blog lo fa per il suo ego smisurato. Ovviamente credo sia da contestualizzare la frase stessa, ma per quanto mi riguarda mi sento al riparo da questa eventualità. Di certo non si scrive per parlare al muro, ma ci si augura che qualcuno legga e ricambi con commenti e quindi partecipando attivamente. Io ho aperto il blog esclusivamente come passatempo, perché scrivere mi piace e perché mi diverte scoprire cose nuove e confrontarmi sul mondo del beauty. Di certo non perché voglio insegnare qualcosa o perché voglio mettermi su un piedistallo, eppure tra i vari blog che ho letto mi è capitato di leggere tra le righe una sorta di presunzione e questo sinceramente non mi è piaciuto. Penso che il lettore medio sia sufficientemente intelligente per rendersi conto di chi ha di fronte, se il blog vive solo di contenuti poveri e tanta pubblicità, oppure se ci sono delle capacità e dei contenuti veritieri e utili.
    Sul sub4sub sono d'accordo con te, per quanto riguarda le collaborazioni tra aziende e blog, beh..credo che se un blog è sincero fino in fondo, lo resta anche quando ci sono queste collaborazioni e, a dispetto di quanto molti pensano, si capisce subito se l'onestà va a farsi benedire di fronte ad un po' di pubblicità e prodotti gratis.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella frase ha colpito molto anche me, sai? Per questo l'ho scritta.
      Credo che l'esposizione che si ha pubblicando online, porti comunque a confrontarsi con un ego che cerca di emergere, e in seguito il confronto con gli altri lo rende palpabile. La voce di un post online è più forte di una pagina intima di diario. Ritengo che un ego smisurato sia una fuoriuscita di coraggio. Almeno per me così è stato.

      La verità non sempre è chiara, ma se si impara a leggere un blog, lo si riconosce, lo si identifica, l'onestà si potrà intravedere. Questo concetto lo devono ancora capire molte aziende :)

      Elimina
  6. faccio parte anche io della schiera dei piccoli blog, ma a me va bene così. Scrivo per passione e perchè in tempi di crisi non mi va di far buttare soldi agli altri. Per questo motivo le mie review sono sempre "sincere"; se un prodotto non mi piace non invento storie pur di continuare a ricevere prodotti da "X" azienda.
    Complimenti per il post, molto ben argomentato. Spero possa essere una buona guida per tutti coloro i quali decideranno di bloggare.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra un ottimo approccio il tuo ;)

      Ti ringrazio, lo spero anch'io :)

      Elimina
  7. Sono d'accordo con te (e condivido le scelte fatte) soprattutto in quanto al nome del blog ed allo spam! Molti hanno "make up" e simili nel nome ma io quando ho scelto me ne sono tenuta lontanissima. Trovo sinceramente che i beauty blog, cioè quello che scrivono solo ed unicamente di quello, siano immensamente limitati. Il blog è un mio spazio e io sono molte cose
    E lo spam mi ha sempre irritata da morire! Ho sempre trovato il sub4sub una pratica da oche, fastidio a mille!
    Hai fatto veramente una bella analisi, complimenti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo ci sia sempre molto da scoprire, magari si scrive make up come identificazione primaria, e poi si va oltre. Crescere è anche questo :)
      A me più che irritare mi sconforta, però se si tende a un miglioramento ne sono felice.

      Ti ringrazio ^_^

      Elimina
  8. Ciao Foffy ^_^
    Post davvero molto interessante!! Grazie per averlo scritto, perché fa davvero riflettere molto su quello che è il mondo dei blog.
    Anche il mio è un piccolo spazio virtuale, in cui mi diletto a parlare delle mie due passioni più grandi: la cosmesi e la cucina! *__*
    Non l'ho certo aperto per protagonismo.....anzi, ad essere sincera, ogni volta che scrivo e pubblico qualcosa, ho sempre un po' di timore e di vergogna, specialmente se devo mostrarmi in foto!! >_<
    La mia idea è sempre stata quella di essere di aiuto agli altri, perché anch'io, prima di entrare a far parte di Blogger, era un'assidua lettrice di recensioni per orientarmi meglio nella scelta degli acquisti.....ed ho anche avuto la fortuna e l'onore di avere qualche collaborazione, e credo di essere sempre stata molto sincera, tant'è che di Bio-Oil, del quale mi avevano inviato una confezione a scopo valutativo, ne ho pure parlato male, perché a mio avviso non è per nulla un buon prodotto!!
    Infondo credo che, chi legge, sappia intuire se le considerazioni fatte su un certo prodotto siano sincere o fatte per pura convenienza ^_^.
    E alle Aziende mi sento di dire di valutare bene con chi collaborare, perché di sicuro ne trarranno vantaggio!!
    Baci e a presto!! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Lucy! ^_^
      Anche io ho sempre esitazione nel premere il tasto "pubblica" e mostrarmi in foto è stata un'impresa ardua, ma che non mi pento di aver fatto :)

      Come ho già scritto a Scheggia, credo che conoscere un blog aiuti a riconoscere la sua onestà :)

      Elimina
  9. Sono d'accordissimo con il post (e con ciò che ti disse il prof) in particolare col riferimento allo spam: già è triste guadagnare 10 iscritti in modo "lecito" e vedere che solo 2 commentano, se ne "compri" 100 e ti leggono sempre in 2 che senso ha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che tu abbia apprezzato il post Chiara ^^
      L'importante è capire quando il senso termina e quando comincia il significato che si vuole dare al blog :)

      Elimina
  10. cara Foffy, la tua sensibilità e delicatezza ( che vedo ogni volta nei tuoi make up ) si evince chiaramente anche in queste tue parole. Sono pienamente d'accordo con tutto ciò che hai scritto ( tranne la frase del tuo prof sull'ego smisurato! io ho aperto il blog per vincere la mia timidezza e poter dare un contributo con la mia esperienza, sono tutt'altro che dall'ego smisurato! anzi a volte nemmeno lo trovo il mio ego :D ) soprattutto quando parli del fatto che un blog debba avere contenuti e attrarre i lettori per questo.
    Alle volte quando si inizia e non si ha esperienza, si viene catapultati inconsciamente in un mondo di sub4sub che, purtroppo, le aziende fanno finta di non vedere privilegiando quindi blog con numeri altissimi ma nessuna visita nè interazione con i lettori.
    Io sto imparando a poco a poco a distinguere le aziende "serie" da quelle non serie. Perchè, per me, un'azienda che dà credito a un blog che è solo apparenza e zero contenuti non è un'azienda seria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto gentile Sara, davvero :)
      La frase del docente era molto provocatoria, ma credo che un fondo di verità ce l'abbia. Ti invito a leggere la risposta che ho lasciato a Scheggia a tal proposito ;)
      Il mondo aziendale è molto vicino a quello di una macchina, e più è grande l'azienda, più gli ingranaggi saranno usurati :-/

      Elimina
    2. concordo pienamente con il paragone aziende/macchine..purtroppo..:/
      per il resto ho letto la tua risposta ma continuo a non essere pienamente d'accordo con il tuo prof..:D
      ps: voglio pure informarti che sei nel mio ultimo post, spero ti faccia piacere :)

      Elimina
    3. Prof. cattivo :-P

      Ti ringrazio ^^

      Elimina
  11. Continuerò a ripeterlo se sarà necessario : ti adoro.
    Trovo che non sia solo un ottimo spunto di riflessione per chi, come noi, possiede un *piccolo* blog da poco ma anche per chi ha "i numeri" e sembra essere *il dio sulla colonnina*.
    Trovo che sia un mezzo di comunicazione -forse meno immediato- ma ben più efficace dei tanti acclamati social network.
    Mi piace leggere il parere altrui, mi scrivere ciò che penso ma adoro, letteralmente, conoscere persone che hanno i miei stessi interessi -perchè, sì, credo che avere punti in comune sia un requisito fondamentale per apprestarsi ad una conoscenza non in maniera distaccata.

    Ormai la questione "collaborazioni" spopola -forse fin troppo.
    Quello che mi dispiace è che vengono evitate le blogger che, secondo me, meritano in assoluto di più.
    Non avranno abbastanza iscritti ma scrivono in maniera impeccabile e, nel farlo, lasciano trasparire anche qualcosa di sè -non come automi alla ricerca di sempre nuovi prodotti gratuiti.

    Quanto al resto spero tanto che andare per la propria strada risulti una grande soddisfazione per me e anche per chi mi segue con piacere, nonostante io non sia *la make up artist di turno*.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che dolce Sakura <3
      Ti ringrazio per i complimenti e condivido il piacere di conoscere persone dagli interessi affini.

      Quando le aziende comprenderanno il tuo discorso smetteranno di essere aziende mi sa :)

      Elimina
  12. Io ho aperto il blog dopo un periodo di silenzio assoluto, mi ero iscritta a Blogger, ma non scrivevo, leggevo solo i post delle mie blogger preferite. Poi ho deciso di 'buttarmi' con la filosofia del O la va o la spacca... Al primo post, la mia paura più grande era quella di non avere nessun commento; ignoravo del tutto il mondo del sub4sub e della compravendita di followers, l'ho scoperto leggendo le lamentele delle altre ragazze e mi ha lasciato alquanto interdetta! Sarà che per me la cosa più bella era proprio il fatto di poter 'parlare' con qualcuno che condividesse le mie passioni. Il primo commento è stato davvero fonte di gioia!!! Riguardo le collaborazioni... Ti dico boh! Non mi piace chi accetta di recensire vasini, carta igienica, ciprie e bulloni e non mi piacciono le aziende che scelgono le bloggers a caso. Mi ricordo un post (forse su fb però, non su blog) che diceva che Neve avrebbe potuto 'vendere' molti più Dessert a Levres mandandoli a chi nel blog postava dei look, piuttosto che a chi lo recensiva riportando la descrizione della Casa stessa e due misere impressioni. Ero decisamente d'accordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ps Per la cronaca, non parlo per invidia riguardo le collaborazioni, ho un blog talmente piccolo che non mi noterebbe neanche la frutta e verdura sotto casa :) Ne faccio un discorso di merito, non di numeri.

      Elimina
    2. Anche io ero iscritta a Blogger da tempo, ma non ricordavo neanche di averlo fatto XD
      I commenti sentiti sono davvero fonte di gioia :)

      Avevo compreso il tuo discorso sul merito, non preoccuparti, e lo condivido pienamente ;)

      Elimina
  13. Foffy questo articolo è verissimo. Condivido tutto, dalla prima all'ultima parola! Però la questione "dell'imbuto" mi ha lasciata perplessa XD credo che non la dimenticherò mai, dopo averla letta!
    A parte ciò che dirti? Io ho aperto il blog due anni fa ormai e non avevo alcuna particolare aspettativa, se non quella di essere utile nel mio piccolo e di dare la mia opinione pensando che potesse tornare utile a qualcuno. Non ho mai fatto sub4sub perché sapevo che ciò avrebbe portato a commenti sterili e a lettori "fantasma" che alla fine non avrebbero mai letto né apprezzato i miei contenuti. Non è questo che volevo e non è questo ciò che voglio. Però in fondo mi spiace essere "acida" con chi spamma, perché certe volte mi sembra di essere pesante... Fatto sta che quei commenti automaticamente li ignoro. Non riesco proprio a passarci in quei blog. Anche io sono aperta a nuovi blog, mi piace scoprire nuove cose, scoprire il modo di scrivere di ognuna di noi.
    Quindi come te lo spam mi arreca immenso dispiacere, nient'altro. I commenti sono fatti per scambiarsi opinioni, per parlare, confrontarsi e crescere. I lettori non sono un numero, non bisogna scrivere pensando a quanti commenti si riceveranno, altrimenti è tutto inutile. In questo modo non si resta impressi nella mente di nessuno.
    Ora sproloquio a parte, io che posso dirti, a parte che ho adorato Blogger. Mi ha cambiato la vita e l'ha arricchita di nuove esperienze.
    Infine voglio lasciare un pensierino anche riguardo il tuo spazio, che è una riserva di pensieri fantasiosi e di bravura immensa (mi riferisco anche ai make up che spesso proponi)!
    Un abbraccio Foffy e scusa il commento chilometrico :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah e poi dimenticavo: l'onestà prima di tutto! Bisogna sempre scrivere ciò che si pensa, nel bene e nel male :D

      Elimina
    2. Cara Simona, ti ringrazio per il tuo commento chilometrico :)
      Vedo che siamo concordi su molte cose, soprattutto sull'arricchimento positivo che può dare la comunicazione di un blog ^^

      Grazie per i complimenti, ho moltissimo da imparare, ma sei sempre gentile con me :*

      Elimina
  14. Mi piace moltissimo l'idea che "scrivere significhi colloquiare con la solitudine". Un bacio enorme ( e brava, continua così).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace molto anche a me :)

      Ti ringrazio :*

      Elimina
  15. hai fatto bene a scrivere questo post :)
    pensa che quando leggevo quei commenti che solo dopo ho capito essere di sub4sub ero contentissima perché mi facevano i complimenti e allora io andavo a visitare il loro blog per scoprire nuove vicine di blog. Poi un bel giorno - visto che ho anche un blog di cucina - mi sono ritrovata lo stesso identico commento sotto entrambi i blog e non ti dico come ci sono rimasta! in quel momento ho capito cosa fosse la pratica del sub4sub e mi sono guardata bene dal farmi lasciare commenti del genere!
    comunque crescere è possibile e te lo dice una che ha aperto con la paura di non ricevere nemmeno un commento XD
    poi tu sei tanto simpatica e carina, è ovvio che crescerai!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Eli :)
      Immagino la delusione, alle volte l'innocente ingenuità è un'onda brutale.

      Spero di crescere con saggezza, piano ma con coscienza ^_^

      Elimina
  16. Davvero bel post, l'ho letto tutto d'un fiato.
    Io non ho mai praticato sub4sub in quasi due anni di attività del blog. La trovo una pratica davvero inutile e poco gratificante. Ho aperto il blog principalmente per cercare una sorta di spazio dove rifugiarmi visto che ho poche amiche che condividono la mia passione smisurata per questo mondo. Aprirlo è stata la cosa più sensata che potessi mai fare e mi ha dato anche la possibilità di conoscere dal vivo ed anche virtualmente nuove amiche.
    Riguardo le collaborazioni a volte mi chiedo se le aziende leggano mai i post che scriviamo o guardino solo i numeri.
    Un bacione cara :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cry! ;)
      Anche io di recente ho conosciuto blogger dal vivo ed è stato meraviglioso poter condividere con così tanta passioni interessi comuni ^^

      Elimina
  17. In questo post hai scritto solo cose giuste, come giusta è l'analisi del tuo docente. Io penso che ciò che contraddistingue un blog dall'altro sia l'unicità. Pur parlando tutte di un determinato argomento, siamo tutte diverse. Ognuna di noi ha un proprio stile, un proprio modo di scrivere e di pensare. Tutto questo è meraviglioso. Io non sono solo una blogger ma sono anche una lettrice di blog altrui. Che posso farci, mi piace da morire entrare nel mondo di qualcuno e condividere qualcosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Dama, avverto sintonia :D
      La condivisione è una forma di empatia meravigliosa ^_^

      Elimina
  18. Foffy mi piace questo post,non solo perchè ci sono esperienze e concetti che hai appreso al corso e che hai voluto condividere con noi ma perchè mi piace l'idea che anche una piccola blogger possa avere il suo piccolo spazio all'interno della reta.
    Questo è il motivo per cui anche io scrivo :) un bacione Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS : Se stai leggendo narnia sei capitata a fagiolo :)

      Elimina
    2. Grazie Elisa, sono contenta che questo post abbia condotto a un confronto così denso.
      Scrivere è davvero meraviglioso :)

      Elimina
  19. Ciao Foffy! Il tuo prof la sa lunga, è vero che la maggiorparte dei blog nasce per lo smisurato ego di chi lo scrive, la differenza sta poi se si interagisce coi propri lettori o meno; purtroppo io noto che un sacco di blog sono a senso unico, dettati più dalla voglia di ricevere complimenti che dal desiderio di avere un reale scambio di opinioni, e questo l'ho notato soprattutto nei fashion blog.
    Per quanto riguarda il ricevere prodotti dalle aziende dopo due anni non ho ancora ben capito come funzioni e con quale criterio le aziende scelgano a chi inviare qualcosa; ti dirò che però piuttosto che vendermi al migliore offerente solo per un rossetto gratis preferisco recensire i prodotti comprati di tasca mia ed essere totalmente libera di dire la mia opinione! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sento molto amareggiata Sara, mi dispiace :-(
      La tua integrità è ammirevole, e la libertà che cerchi la trovi tutta nella tua determinazione :)

      Elimina
  20. Io che sono sempre così logorroica, oggi non ho altro da dire se non che spero un giorno di stalkerarti (come faccio sempre) e di vedere che hai 600 followers. E' quello che ti meriti, piccola grande Fabiana! ;*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Sei uno scrigno pieno di dolcezza Sara <3
      Tu sei altrettanto meritevole, il tuo stile è unico ;)

      Elimina
  21. Splendido post... e spero davvero che in tante agli inizi leggano, e capiscano... Da appena un anno ho creato il mio blog, perchè? perchè mi piace parlare delle mie passioni... Parlo di foto in siti di fotografia, parlo di grafica in siti di grafica, ma onestaente non avevo nessuno con cui parlare di makeup e cosmesi... E mi son detta, vediamo se riesco a parlarne con qualcuna... e così in effetti è stato.
    Collaborazioni... sono utili alle aziende, e possono essere utili per la blogger (spiantata che magari non sempre può comprarsi quel prodotto) e per le utenti che spenderebbero ma hanno paura... Alla base? solo sincerità!! pasienza se l'azienda ti odierà per la recensione pessima....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio :)
      Riuscire a comunicare la passione per i propri interessi è confortante, fa stare decisamente bene ^_^

      Elimina
  22. Condivido quello che dici: anche il mio blog non è tra i più famosi, ma quello che mi spinge ad andare avanti è la possibilità di essere di aiuto agli altri con quello che scrivo!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  23. hai scritto un post bellissimo che condivido al 100%!!!!
    io ho aperto il mio blog agli inizi di novembre ma ne seguivo diversi dall'estate del 2011... mi ricordo perché cercavo info sugli smalti kiko e mi ritrovai nel mondo a me fino a quel momento sconosciuto dei blog... mi trovavo bene come lettrice, a volte silenziosa a e a volte no, però ho deciso di aprirne uno perché è brutto avere una passione e non poterla condividere... nei commenti ai post degli altri non si può andare off topic, non posso decidere io di cosa parlare e quindi è nato specchio delle mie brame... non so neanch'io perché l'ho chiamato così, però mi piaceva e mi piace ancora...
    non ho mai fatto sub4sub perché lo trovo inutile... che senso ha avere followers che non commentano? all'inizio partecipavo ai link party ma poi mi sono resa conto che si iscrivevano al mio blog persone che si occupano di argomenti completamente diversi... io seguo alcuni blog di creazioni (pochi, 2 o 3) e di cucina (2) però mi piace commentare e seguirli perché scopro cose nuove... ma evidentemente per molti altri non è così... comunque alla fine proprio per questo ho deciso di non partecipare più a queste iniziative, dato che non portano a niente... ho però anche alcuni followers che non hanno mai commentato... sono iscritti ma non interagiscono con me e non ne capisco il motivo... forse i miei post non sono abbastanza interessanti...
    però non ho mai cancellato commenti con link, cancellerei solo commenti che offendono me o altre persone, cosa che fino ad ora non è mai successa...
    per quanto riguarda i rapporti con le aziende, confesso che non ci ho mai capito niente... non ho la più pallida idea di come si faccia ad avere prodotti gratis ma va bene così... il mio blog poi è davvero piccolo, non penso neanche che meriterei di ricevere prodotti, tanto non ho un pubblico vasto a cui mostrarli...
    io neanche mi intendo di grafica, alla fine però giocando con le impostazioni di blogger ho trovato un modello che mi piace e mi soddisfa... secondo me si abbina anche al titolo del blog, ma probabilmente è solo una mia impressione e sto solo scrivendo cretinate, ahaahha!!!!! XD

    sai che mi piace molto il tuo blog, non solo per i contenuti che sono interessanti e scritti benissimo, ma anche per te... secondo me traspare molto della tua personalità e secondo il mio modesto parere sei una ragazza con una spiccata sensibilità... sensibilità nel senso di cura e attenzione per i tuoi lettori e nel senso di dolcezza... insomma, leggerti è un piacere e ti meriti davvero di avere tanti followers (che seguono realmente e commentano, ovvio!!! quelli fantasma li lasciamo ad altri!!! ^.^)...
    baci!!!! ^:^

    RispondiElimina
  24. Piccola dolce Serena, che tenera che sei <3
    Sperduta anche tu in un mondo senza volti :)
    Anche io ho dei followers che non commentano, la maggior parte direi, ma non avendoli costretti a seguirmi non me ne faccio un cruccio. Può essere che non abbiano tempo, che mi stiano osservando per capire se vale la pena restare, oppure che si iscrivano per sport. Non fa nulla, perché mi piace l'idea di libertà. Sono liberi di seguire come meglio credono, e eventualmente di non seguire più. Io faccio quello che posso, e soprattutto quello che mi diverte :)

    Il nome del tuo blog è magico, e tu che mi segui sai che non posso non amarlo :3

    Il tuo modesto parere mi riscalda il cuore, sono una persona che si emoziona per queste cose <3

    RispondiElimina
  25. Io quando ho iniziato a scrivere sul mio blog non mi aspettavo niente, e invece questa esperienza mi ha portato delle amicizie reali che valgono più di qualsiasi prodotto. Sono stata fortunata!
    Sarà anche piccolo ma il mio è un blog di persone che sono libere di esprimere la propria opinione, sembra banale ma non lo è. Ho notato purtroppo che ci sono sia blogger che followers prepotenti e me ne voglio tenere alla larga più possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah che bello Franci, sono contenta per le tua amicizie ^_^
      La prepotenza è un atto molto controverso.

      Elimina
  26. Mi sa che sono una delle poche commentatrici a questo post che non ha un blog! Mi piace un sacco il tuo stile, molto narrativo. Si vede che dietro il pc c'è una persona brillante e riflessiva, anche un po' fuori dagli schemi. Queste qualità credo siano ciò che rende interessante e unico il tuo blog. Io provo tonnellate di prodotti (sofferenza del mio conto in banca) perchè amo sperimentare e il make up mi diverte un sacco ma non apro un blog proprio perchè non so cosa potrei dare di più. Quindi faccio la commentatrice stalker!ehehehe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diana il tuo commento è gioia per me.
      E' estremamente raro che una persona commenti se non ha un blog, e io ti ringrazio per avrmi donato un po' del tuo tempo.
      Sei gentile ad aver letto fra le righe e cercato un po' di me in esse <3
      Sperimentare è l'attività più gratificante e divertente che esista, ma se non te la senti di aprire un blog, sappi che qui sei la benvenuta ^_^

      Elimina
  27. Ovviamente condivido tutte le argomentazioni del post. In particolare ritengo di fondamentale importanza il punto sulla "definizione" di un blog. Purtroppo io per prima mi trovo a seguire dei blog che siano molto ben inquadrati e focalizzati su una gamma di topic circoscritta, ovviamente è più che lecito divagare a volte, però mi ritrovo ad apprezzare maggiormente quei blog che si pongono un obiettivo ben preciso. Ovviamente non è qualcosa di immediato, spesso serve tempo e esperienza di blog per capire dove si vuole andare a parare, quale sia la nostra filosofia riguardo al macro argomento che trattiamo, nel nostro caso il beauty; sono posizioni che giustamente prendiamo per la via :D Secondo me è giusto "specializzarsi" perchè io per prima, come lettrice, quando voglio informazioni su un determinato argomento so dove andarle a cercare. E così si fidelizzano i lettori: per esempio molte ragazze sanno che mi interesso di armocromia e, parlandone sempre più o meno indirettamente sul blog, se hanno bisogno di info o esempi al riguardo sanno che da me ne troveranno; al contrario non verranno a cercare info su prodotti per capelli, ma giustamente si recheranno da qualcun'altra! Insomma, a me piacciono le cose mirate, che, se fatte con cura, non possono far altro che differenziarci dalle altre blogger e renderci speciali agli occhi dei lettori, che verranno inevitabilmente a trovarci e parteciperanno con vivo interesse al nostro piccolo progetto!
    Altro aspetto importantissimo che prima sottovalutavo è la grafica. Io sono una persona molto molto estetica, sempre alla ricerca del bello, a volte anche canonico (sono una classicona in fondo xD). Però anch'io come te sono ignorante in materia, devo corrompere qualcuno ad aiutarmi >:D
    Insomma, da piccola blogger posso dirti che il tuo piccolo blog mi piace molto, più che altro mi piaci tu, e alla fine è la persona che scrive che davvero colpisce ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo esempio chiarifica molto il concetto di definizione. Difatti tu, pur non avendo una nomenclatura con la parola make up, sei comunque facilmente individuabile. E' importante che permanga il ricordo, perché esso è il segno di voler partecipare.

      Ti ringrazio Camilla per il tuo pensiero, mi fai emozionare <3

      Elimina
  28. Ciao, sono Dolly... Ho letto il tag di Sara (pink pearl make up and more) e ti ho trovata! Devo dire che è molto interessante quello che hai scritto e soprattuto mi piace il linguaggio che usi. Io ho il blog da un po' e inizialmente, tipo per un anno ho avuto pochissimi iscritti che nemmeno mi seguivano e mi commentavano, poi ci sono stati i vari link party ed è cresciuto, anche se molte blogger che mi seguivano sono sparite e non aggiornano più nemmeno la loro pagina... Ammetto che io sul web non sono molto amichevole perchè non so se riuscirei a sviluppare un'amicizia virtuale, specialmente io non amo commentare, di solito leggo e non commento... Il che penso sia sbagliato visto che magari da un commento divertente o carino se qualcuno rimane colpito magari ti cerca o cose varie... Penso anche che i blogger più famosi dovrebbero un attimo citare i piccoli blogger per aiutarli a crescere, perchè tanto loro non ci perdono niente. Una cosa triste delle persone famose per esempio su youtube è che non rispondono mai! Lo so che hanno un sacco di commenti, mai una volta che mi hanno risposto!!! Ora me ne vado che sto commento è lungo quanto la divina commedia, divento anche tua lettrice ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dolly, ti ringrazio per essere passata da me :)
      Non so bene cosa siano i link party, non li ho mai sentiti nominare, ma non dev'essere qualcosa di positivo, o almeno non lo è stato per te.
      Le amicizie virtuali sono qualcosa di nuovo per me, ma dentro di me ho il proposito di conoscerle dal vivo. Non so quando, dove e come, ma lo desidero.
      I blogger famosi aiutano molto la crescita numerica di un piccolo blog, ma per i contenuti ci siamo solo noi.
      Immagino che la mancanza di risposte sia dovuta a un eccessivo numero di commenti, e capisco la loro difficoltà, però comprendo anche il piacere di una risposta, perché in questo modo è possibile creare un confronto.
      Sappi che io amo molto i commenti lunghi ;)

      Elimina
  29. Nel mondo infinito e in continuo movimento dei blog tu sei una perla rara, capace di essere originale e di farsi conoscere per i contenuti.
    Mi sono piaciute in particolare due cose: il concetto di crescita che deve sempre essere applicato a un blog tenuto con passione, credo ci siano sempre prospettive di miglioramento sia per un blog appena nato che per un blog già attivo da un pò. La seconda cosa che mi ha colpita è il discorso dei followers: averne tanti ma non ricevere mai commenti o comunque non avere lettori attivi è la cosa più triste seconso me. Io ho aperto il mio blog ormai tre anni fa e ricordo che i primi mesi parlavo un pò da sola, poi pian piano i lettori sono arrivati, volontariamente e se hanno deciso di "restare" l'hanno fatto sempre volontariamente. C'è voluto del tempo ma è una cosa che per me non ha valore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *__* Ti ringrazio, essere definita una perla rara mi emoziona ^//^
      Avere un riscontro volontario è il segnale che qulcosa nel blog sta crescendo, secondo me sono correlati- Hai ragione a dire che chi resta dà un valore inestimabile a te stessa :)

      Elimina
  30. io cerco di fare del mio meglio..ma nel mio blog c'è tutta me stessa!

    RispondiElimina
  31. Ho letto attentamente e ti faccio tanti complimenti. Molto bello questo post!
    Per me il mio mio blog è il mio semplice contenitore di pensieri.
    Un bacione
    The Indian Savage Diary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, ma credo che la tua attenzione sia calata, soprattutto verso la fine del post.

      Elimina
  32. Piccole verità su Foffyland! Io penso che sia meglio un piccolo spazio onesto e privo di marketing che uno spazio anonimo ma pieno di pubblicità. Preferisco le persone ai numeri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Il nostro pensiero si allinea.

      Elimina
  33. Questo mi fa sorridere, ripensando al mio post - trishtissimo - di qualche giorno fa.
    Io sono ancora una piccola astronave che sta cercando la sua meta, ma la troverò!
    Quando guardo il mio numero di iscritti sono felice che in tante commentiate, mi fa sentire di non essere sola!
    :D

    Ah, sei taggata nel mio ultimo post, ma lo vedrai già da te ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo il tuo post, e spero tu abbia ritrovato un po' di fiducia ;)

      Corro a vedere :)

      Elimina
  34. Innanzitutto forte il docente, concordo con il fatto dell'egocentrismo, anche se cmq non tutte aprono un blog per egocentrismo, ma ne ho viste di blogger #ilmondogirointornoame #ciòchedicoioèpreghiera.
    Anche io come te ho aperto il mio blog come piccolo spazio in cui poter parlare liberamente, per quel che mi riguarda principalmente adoro l'ambiente quanto questo è sano.
    Mi piace leggere blog coscienziosi, e questo è uno di quelli che con piacere leggo.
    Sono nuovissima di questo mondo e tanti meccanismi non mi piacciono, mi sono circondata di blog che realmente reputo interessanti dove dietro non c'è solo il mero interesse di ricevere prodotti o leccare il cosiddetto per riceverne altri.
    Triste è il termine esatto.
    Mi piace tanto questo post, spero che in molte possano leggere e riflettere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando il docente ha pronunciato questa frase sorrideva beatamente, credo che la fuoriuscita dell'ego sia una buona cosa, è un mettersi in gioco, alla prova :)

      Ti ringrazio ;)

      Elimina
  35. sono d'accordo su quello che hai scritto. trovo il tuo blog bello e so che sei una persona che rispetta e apprezza il lavoro degli altri e cura il proprio con amore. per me il tuo blog è perfetto così. nel mio piccolo (issimo) cerco di essere sincera e di trasmettere le mie passioni quando scrivo. ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Claudia <3
      Il tuo blog resta per me un grandissimo punto di riferimento, e la tua passione è tangibile, credimi ;)

      Elimina
  36. Che bel post interessante *w*
    Mi sono ritrovata in molte cose che hai detto, apprezzo e condivido il tuo approccio specialmente quando dici "si può essere seri verso le cose, ma manifestarlo con un atteggiamento spensierato".
    Personalmente proseguo in questa avventura perchè mi piace, mi piace quando sono io a comunicare qualcosa e quando imparo dagli altri leggendo delle loro esperienze.
    Lo spam non fa parte di me e di conseguenza mi crea un po' di fastidio, preferisco come dici tu andare a leggere e commentare blog che scopro in altri modi, senza sentirmi obbligata da un link lasciato in un commento o da un messaggio ricevuto :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Shinki! :)
      L'atteggiamento spensierato può essere fuorviante alle volte, ma la voglia di scoprire credo sia più forte ;)

      Elimina
  37. Tesoro, ero convinta di aver commentato questo post, ma mi sa che l'avevo solo condiviso in pagina. =( Scusa!
    Io ho aperto il blog per mero motivo pratico: tenermi in esercizio con la scrittura in vista della tesi. E' stata una gioia scoprire che qualcuno mi leggeva e mi apprezzava! *_*
    Io non amo prendermi troppo sul serio, l'obiettivo del mio blog è strappare un sorriso alle persone che, magari, in quel momento sono un po' tristi. E tanto mi basta!
    Più vado avanti nella mia avventura, più mi rendo conto che essere blogger può essere bello, perchè si incontrano persone meravigliose. Come te!

    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati Tizy, sono certa che l'avevi letto, è anche con attenzione :)
      Trovo che il blog sia un ottimo esercizio, e strappare sorrisi è sempre bello ^^

      Ti ringrazio sempre per le tue parole <3

      Elimina
  38. Condivido il tuo pensiero cara, io decisi di aprire un blog per condividere quella che è la mia passione, e scambiare pareri con altre ragazze e magari perchè no, stringere anche qualche amicizia virtuale. Nonostante abbia aperto il blog già da diversi mesi non ho tantissimi iscritti ma a me va bene così, perchè io la prendo come hobby la cura del mio blog e preferisco avere poca gente che mi segue davvero e mi fa sentire la presenza tramite dei commenti. Tu sei una di queste <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roby avere pochi iscritti ma sinceri è una cosa molto bella, credimi.
      Dà soddisfazione averne pochi, ma che effettivamente ti seguono con piacere.

      Ti ringrazio ;)

      Elimina
  39. Ho letto questo post ieri notte (e non riuscivo a connettere due neuroni per scriverne una risposta di senso compiuto :S) e capita proprio a fagiolo circa il tirare le somme sul mio blog. Se mi posso permettere, secondo me tu la tua dimensione l’hai già trovata (con i makeup ispirati alle principesse disney e le review in prosa che sono decisamente originali e distintivi rispetto agli altri blog e devo dire: GENIALI!).Io dopo un mese sto ancora cercando la mia strada ed il mio stile, cercando di non copiare nessuno, però sto ritrovando piano piano il piacere di scrivere per puro gusto e di blaterare di cosmetici e tanto mi basta per ora. Complimenti sinceri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per aver dedicato un po' di tempo a questa lettura, davvero :)
      La mia voce l'ho trovata, mentre la dimensione è qualcosa che io percepisco sempre in movimento, ma sì, ormai ci sono dentro ;)
      Scrivere aiuta a sbloccarsi, i primi passi sono sempre molto difficili, ma se riescono a farti stare bene, è importante proseguire.

      Grazie ancora per le tue parole :)

      Elimina

Quando mi lasci un commento sono un passo più vicino alla felicità, ma ti prego, non fare spam. Passerò sempre dal tuo blog :)